La Razza Savoiarda (o Tarantasia e Tarina), quasi scomparsa tra i bovini di Piemonte

La Razza Savoiarda, detta anche razza Tarantasia o Tarina, era una delle specie caratteristiche tra i bovini del Piemonte, ad oggi a rischio estinzione. Si tratta di una specie bovina italiana, derivata da un branco della rossa francese (Tarentaise), caratterizzata da duplice attitudine (latte e carne) e da forte rusticità. Si adatta molto bene ad un allevamento brado, al pascolo (motivo per cui potrebbe essere recuperata in allevamenti grass-fed) ed è contraddistinta da grande rusticità e longevità.

Razza Savoiarda mucca, bovini Piemontesi

Nella prima metà del secolo scorso ne venivano censiti circa 12500 capi, mentre nel 1961 il volume era già diminuito a 2500. La forte contrazione e la stessa conseguente irrilevanza numerica hanno portato nel 1983 all’abbandono del registro anagrafico.

A tutt’oggi purtroppo non sono note iniziative volte alla tutela e al recupero dei caratteri della Razza Savoiarda, se non sporadiche e private.

Presenta mantello fromentino carico, corna bianco-giallastre con sezione ellittica e punta nera. Il bordo delle palpebre è marcatamente nero.

Nel 2016, a Pragelato, è stata proprio una vacca di razza Savoiarda, di nome “Savoia”, a vincere la diciassettesima edizione di “Miss Mucca”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *